Festa consumistica per eccellenza, il Black Friday – che viene “celebrato” il venerdì dopo il Giorno del Ringraziamento, tradendo le sue origini americane, e nel 2019 sarà il 29 novembre – è entrato di diritto nel calendario italiano in quanto rappresenta un giorno importante tanto per gli esercenti, che riescono ad attrarre clientela offrendo ribassi su alcuni prodotti, quanto per gli utenti, che possono imbattersi in occasioni genuinamente ottime; da qualche anno, la “festività” è stata affiancata dal Cyber Monday, il lunedì successivo durante il quale gli shopping online rispondono ai negozi “tradizionali” offrendo ribassi su prodotti di elettronica.

 

Ma, così come per la stagione dei saldi, anche per il “venerdì nero” è bene prepararsi psicologicamente, per non venire travolti dalla febbre d’acquisto.

 

Occhio ai prezzi meglio informarsi sul loro andamento in negozio o sui siti, onde evitare che gli sconti durante il Black Friday si rivelino falsi o effettivamente poco convenienti. Mailing list e volantini possono dare anteprime sulle offerte che saranno applicate.

 

Sapere ciò che si vuole così come nella vita, avere le idee chiare anche durante lo shopping è importante al fine di scongiurare mosse avventate; fare una “lista della spesa” e focalizzarsi su di essa riduce il rischio di acquisti folli.

 

Sicuri, sempre per non incappare in spiacevoli sorprese, è bene controllare le condizioni di acquisto, la data di spedizione e l’affidabilità del sito (soprattutto che appaia il lucchetto in alto a sinistra nella barra degli indirizzi).

 

Giocare d’anticipo è sempre meglio verificare che il proprio conto PayPal, la carta di debito o l’account Amazon abbiano il denaro necessario.

 

Non farsi prendere dall’ansia molti siti giocano sull’emotività della scelta e sull’irrepetibilità dell’offerta; meglio fare un respiro profondo e dedicarsi con decisione solo agli acquisti che si è scelto di effettuare.